Sorelle dei Poveri

di Santa Caterina da Siena

Per una comunione della Comunicazione Saviniana

Ormai è trascorso un mese dalla prima assemblea e le sorelle sono giunte alle rispettive destinazioni. Si propone di fare memoria della mattina del 9 dicembre, nella cappella della Casa Madre a Siena, dove si è conclusa l’Assemblea Generale della Comunicazione Saviniana, contraddistinta da un toccante momento celebrativo.

Il cuore delle attività di quella mattina è stato un momento di preghiera accuratamente organizzato, che ha creato uno spazio sacro per consentire alle partecipanti di riunirsi in contemplazione e comunione. La cappella, avvolta da una luce soffusa, risuonava di inni e preghiere, rappresentando un momento significativo con l’introduzione della scarpa di Madre che portava con sé l’essenza della devozione che le sorelle presente, figlie di Savina, abbiano verso la Madre.

Madre Liliana ha guidato la riflessione con le reliquie, comunicando la saggezza e l’ispirazione di Savina manifestata durante tutta la sua vita. Le sue parole hanno sottolineato l’importanza dell’unità, della comunicazione e dei valori sostenuti dalla comunità.

L’atmosfera nella cappella era di riverenza e serenità, favorendo un senso di profonda connessione tra i membri dell’assemblea. Mentre gli inni riempivano l’aria e la sacra reliquia si muoveva tra le presenti, si percepiva tangibilmente un sentimento di scopo condiviso e di appagamento spirituale profondo.

Nel contesto più ampio dell’Assemblea Generale della Comunicazione, la preghiera di quella mattina ha rappresentato una conclusione commovente, intrecciando i fili di fede, comunicazione e comunione. L’evento non solo ha segnato la fine delle deliberazioni formali, ma ha anche simboleggiato una continuazione del percorso spirituale che tiene insieme la famiglia religiosa saviniana.

Mentre le partecipanti si disperdevano, restava un senso collettivo di realizzazione e di proposito rinnovato. Il momento di preghiera nella cappella della Casa Madre, con il suo focus sulla sacra reliquia di Madre Savina, ha fornito una conclusione appropriata, significativa e arricchente per la prima Assemblea Generale della Comunicazione Saviniana.

Sr. Soumya, SdP (India)