Sorelle dei Poveri

di Santa Caterina da Siena

Natale: Un'Occasione per Guarire, Perdonare e Costruire il Futuro

Il Natale, momento di riflessione e richiama la casa, si presenta come il santuario della famiglia, un luogo in cui le radici dell’esistenza si intrecciano con il calore dei legami affettivi. È un’occasione per contemplare il passato, abbracciare il presente e progettare il futuro. Il Natale è più di una festa: è un’opportunità di introspezione, di connessione con il nostro vissuto e di costruzione di un avvenire permeato di significato.

 

Questo è il tempo in cui ci invitata a “vivere appieno il presente” per sperimentare la pienezza dell’attimo, abbracciando la gioia e apprezzando la bellezza dei momenti che ci circondano.

È tempo di “guarire”, perché il Natale apre la porta a una dimensione terapeutica famigliare, un’occasione per elaborare il passato, perdonare e andare avanti. Perché il peso di un passato difficile può essere un trampolino di una rinascita, aprendo le porte a un futuro che potrà essere costruito sulla base di lezioni apprese e speranze rinnovate.

“E il Verbo si fece carne e abitò in mezzo a noi (Gv 1,14). Questo è il divino desiderio di Dio, abitare con noi e in mezzo a noi. Perciò, la presenza di Gesù è l’apice della spiritualità natalizia, suggerendo che la vera grazia risiede nell’accogliere la nascita di Cristo nelle varie dimensioni della nostra esistenza.

Rendere Gesù “presente nella nostra vita” diventa, quindi, una preghiera profonda di connessione spirituale e umana, un desiderio di trasformare la quotidianità in un atto sacro. Questo implica vivere “l’ordinario con straordinaria virtù”, come ci insegna Savina Petrilli. Nel contesto dell’ordinario, il Natale si fa sinonimo di attesa, arrivo, vita e tempo, poiché il Dio bambino non sceglie il luogo della sua nascita, ma attende cuori e case aperte per accoglierlo.

Così, il Natale, lontano da sfarzi materiali, si radica nella semplicità del desiderio di rinascita e nella volontà impegnativa di una prospettiva di rinnovamento umano e spirituale per ogni essere credente in Lui. Buon Natale del Signore!

Madre Liliana e Ufficio di Comunicazione Saviniana