Sorelle dei Poveri

di Santa Caterina da Siena

Celebrare il Presente Riflettendo sul Passato e Guardando al Futuro

Gli apporti creativi giunti con diverse angolature di carattere saviniano, in questo anno di speciale celebrazione che coinvolge la nostra Famiglia religiosa, hanno animato speranza e sogni, e rinnovato il desiderio di progettare e mettere in atto, ciò che abbiamo programmato per vivere in comunione festosa il nostro anno giubilare.

Con il centenario della Pasqua di Savina abbiamo ufficialmente aperto questo tempo di grazia che interpella la famiglia saviniana; alcune date meritano di essere ricordate con enfasi per stimolare ulteriormente il nostro cammino di comunione fraterna:

1. Ravvivando alcune sane tradizioni saviniane stiamo cercando di approfondire maggiormente la presenza operante dello Spirito Santo nella nostra vita e nella nostra storia per essere, giorno dopo giorno, testimoni grate, consapevoli e credibili.

2. La novena di preghiera per la festa della Natività di Maria, inviata all’intera Congregazione, intende incentivare la nostra comunione orante, perché ogni SdP possa vivere la ricorrenza del 7 settembre 1874 con la giusta solennità. L’ingresso di Savina e delle 3 compagne in via Baroncelli, ha reso stabilmente questa casa, la nostra culla e il focolare della famiglia saviniana: è una pagina di storia della Chiesa nella quale è scritta la nascita ufficiale della Congregazione delle Sorelle dei Poveri di Santa Caterina di Siena.

3. Il memoriale della “prima cena” avrà un tono celebrativo con la partecipazione dei laici che collaborano alla nostra missione e desiderano vivere la nostra spiritualità. La centralità di questa data, 7 settembre, ci ha suggerito di farne una giornata specifica per tutta la realtà saviniana: a partire da questo anno giubilare, nel calendario della Congregazione sarà evidenziato come “il giorno delle vocazione saviniana”.

4. Tra settembre e ottobre pregheremo il santo rosario internazionale, cioè, ogni sabato saremo collegate per pregare insieme e vivere questo momento di comunione fraterna.

5. In collaborazione con l’Ufficio di Comunicazione Saviniana, sarà realizzata la Prima Assemblea di Comunicazione Istituzionale con il tema specifico che richiama il capitolo generale: “Formarsi per comunicare bene il Bene”.

Ringraziamo profondamente tutte le provinciali e responsabili delle Filippine ed elogiamo il loro grande impegno nel rispondere alle differenti iniziative proposte: in particolare, per il sostegno e la collaborazione al lavoro dell “Ufficio di Comunicazione Saviniana” nei suoi semplici ma decisi passi per creare uno stile unico e carismatico della comunicazione. Coinvolte nelle novità comunicative, saremo cittadine del mondo digitale, con una specifica identità comunicare “il Bene”.

Il logo del nostro anniversario mette in luce alcuni punti che ricordano la nostra storia e l’oggi che siamo chiamate a vivere.
Il logo richiama il progetto di Savina, ispirata da Dio insieme alle compagne di cammino rappresentate da 4 fiori, ovvero, coloro che sono entrate nella casa Madre, intorno alla tovaglia che richiama l’altare di Maria, come ben sappiamo leggendo la nostra storia. Possiamo immaginare che Dio facesse loro comprendere nel cuore la nascita della nostra famiglia: i filamenti dei numeri, simboleggiano l’origine e l’apertura, coloro che sono entrati nel cammino per far crescere l’istituto nella ricchezza del carisma. Una storia che continuiamo a scrivere oggi.

Con la benedizione di Dio a tutta la realtà saviniana, auguro un buon tempo di riflessione e creatività nella fraterna comunione.

Madre Liliana Quesada Dorado
Madre Liliana Quesada Dorado

Superiora Generale